giovedì 12 luglio 2012

LA PERIZIA - Mitch

appetizer


evado finalmente la richiesta di MITCH,
ventottenne lumbard con un 44 al suo attivo,
che mi chiede, così, per scherzo, cose ne penso dei suoi piedi!

ma qua non si scherza caro MITCH,
qua l'approccio è tecnico,
il piglio è scientifico,
la faccenda è delicata!

si prendano due foto:
LA PRIMA
tagliata brutalmente allo stinco
presa da una strana angolazione
in posizione di papera inconsapevole
ricorda i piedi di Frodo Baggins dopo una passata col silk-épil!

LA SECONDA
in posa plastico-naturale,
viva, quasi in movimento,
con in più il prezioso ausilio del jeans
evoca una pelle morbida,
 fa risaltare un arco che si incontra col suo gemello per accogliere chi guarda nell'incavo della felicità!

dov'è la verità?

per maturare un'opinione sui piedi di MITCH
basta rifarsi a sacrosanti luoghi comuni
e valutare tutto ciò che sta nel mezzo!

partendo dalla pianta
tutto è armonico e regolare
i punti d'appoggio sono turgidi,
le dita, viste da sotto, di bella forma,
avvallamenti e rilievi
stanno dove devono stare
come si apprende dalla tavola illustrata che segue

uno scatto rasoterra
ben diverso dalla foto hobbit
sposta, con scaltrezza, l'attenzione sul dorso
cavalcando il gioco del vedo e del non vedo
mitigando punti deboli
esaltando i pregi

eppure esiste la foto dell'evidenza,
colta in un attimo di relax in balcone:
pur rimanendo buona l'impressione complessiva,
alcuni dettagli colpiscono l'attenzione peritale.

l'anomala assenza di pelo
che pare invece vestire adeguatamente la gamba
non incide più di tanto sul risultato finale,
il candore della pelle si sposa bene con un vello timido.
la caviglia sembra forte,
ma l'ottica da cui la si guarda certo non la sfina.

il vero nodo è a monte,
anzi,
in punta.

l'alluce,
si sa,
è il portabandiera del piede,
lo caratterizza forse più di ogni altro aspetto.
MITCH ne ostenta uno prepotente
che vira verso l'esterno
costringendo tutte le altre dita a fare altrettanto.
ciò che però proprio salta all'occhio
è lo strapotere dell'unghia,
che disegna una tavola sopra el dedo gordo,
piatta e incredibilmente spaziosa,
tenuta a bada,
con qualche incertezza,
a colpi trasversali di tronchesina!
il piede rimane maschio
ma lo svirgolamento apicale lo rende un po' anziano
anche se tutto il resto ribilancia in freschezza.

da  sostenitore convinto della predominanza del dorso sulla pianta
mi spingo qui a scrivere che
il piede di MITCH
è un piede che va gustato da sotto.
è lì che si esprime al meglio
pur meritando, nell'insieme, una valutazione che va ben oltre la sufficienza,
che arriva, anzi, con agio fino al
7
in buona compagnia di altri coraggiosi feet-lover!

5 commenti:

vitox ha detto...

Veramente niente male, sebbene effettivamente le unghie degli alluci (si badi bene, solo le unghie) siano un po' fuori misura.

Come è ormai risaputo io vado poco per il sottile (sarà l'età) e quindi i miei voti, contrariamente a quelli di colleghi più giovani e avvenenti, risentono della mia manica larga: 8.

ROX ha detto...

Il primo scatto per me non faceva promettere grandi cose, per fortuna l'ultimo scatto rende piena giustizia a un bel piede. Condivido il parere sull'unghia troppo grande dell'alluce... Io vado per un bel 7,5 ;)

Il Principe ha detto...

FM, sempre Magistrale nella sue analisi.

Applauso.

BlueMarine ha detto...

Ammetto che la prima foto è assolutamente poco lusinghiera. I piedi sembrano effettivamente da papera, come se avessero avuto un incontro ravvicinato coi pneumatici di un autocarro, ma si riprendono nelle altre foto. Anche io ho una netta predilezione (apparentemente in minoranza nel genere) per il dorso rispetto alla pianta, ma in questo caso pare davvero che la reale personalità nasca dal sotto. Il dorso è ancora troppo acerbo, ma promettente. Manca ancora quel tocco di vita vissuta, venosità, e nervosità, ma nel complesso promettono bene. Peccato per la curiosa svirgolettata delle unghie dell'alluce, perché per il resto le dita sono intriganti. La quarta foto mi ha molto affascinato: si vede chiaramente un bell'arco definito e resistente alla pressione del peso. Certo, sembrano piedi giovani che devono ancora sviluppare un carattere, quindi per adesso sono d'accordissimo col 7. Li rivedrei volentieri tra qualche anno, dopo che avranno percorso qualche km in più.

Fuego ha detto...

Complimenti, che dire semplicemente fantastico in tutte le foto dalla prima all'ultima. Sei molto sexy ed eccitante. Adoro i piedi con pochissimi peli, la foto con i piedi ravvicinati manda in subbuglio il cervello e non solo. Le dita, in disaccordo con la perizia, sono molto eccitanti e curate. In conclusione dei bellissimi piedi maschili giovani, curati, lisci, affusolati e immagino profumati, che non esiterei un secondo a sbaciucchiare e.....