giovedì 11 luglio 2013

TRUE BLOOD - Jason Stackhouse/Ryan Kwanten

appetizer

dico ma è la solita storia di vampiri
lupi mannari
fate
mutaforma

dice ma no
lo devi vedere
questo è diverso

dico ma è roBBa per ragazzine ormoneggianti

dice vedi la prima stagione e poi mi dici

e dalla prima sono arrivato alla sesta (e probabilmente ultima)
senza mai pentirmi di aver seguito il consiglio,
immerso in un'atmosfera irreale in cui ogni genere di creatura sembra aver invaso un piccolo paesino della louisiana,
in cui i vampiri non si nascondo più, anzi puntano all'integrazione,
facendo finta di preferire al sangue caldo zampillante da una giugulare appena recisa
un'ottima bottiglia di

non è certo il racconto di una convivenza idilliaca!
al contrario
sotto un fragilissimo velo di pretesa armonia
si agitano insofferenze
istinti insopprimibili
desideri di prevaricazione e annientamento
che alterano gli equilibri e spesso li distruggono
obbligando i protagonisti a crearne di nuovi.

tutto ruota intorno a SOOKIE
bionda dall'aria indifesa
cameriera nell'unico bar della città
normale all'apparenza ma con il dono di sentire i pensieri della gente.
non ci vorrà molto per scoprire che quel potere è solo un tassello di una natura molto più complessa che trasformerà la cameriera biondina un po' dimessa
nella figlia della sora camilla
con una coda interminabile di pretendenti in fila, non sempre ordinata, dietro la porta di casa.

SOOKIE ha molta pazienza
molto tempo a disposizione
l'occhio lungo
e soprattutto un gran culo!
di tutti gli estimatori che bussano al suo cuore
non c'è manco un cesso.
siano vampiri, lupi, umani
sono tutti alti due metri, fisicati, maschi e carismatici
e lei
uno alla volta
se li fa tutti!

uno soltanto è fuori discussione.
il fratello JASON non si tocca neanche con un dito,
in un mondo in cui le regole sociali scoprono nuovi valori
almeno l'incesto rimane un tabù,
e menomale!

a JASON STAKHOUSE
(e a RYAN KWANTEN che gli presta la faccia)
dedico il primo dei tanti omaggi che celebreranno il sontuoso cast maschile di TRUE BLOOD!

il suo personaggio mi ha conquistato in un secondo.
durante le sei stagioni
vive una sua naturale evoluzione
ma le caratteristiche che mi hanno fregato all'inizio le mantiene tuttora.
è un uomo del fare
soprattutto se il fare consiste nel portarsi a letto qualcuna,
fa più affidamento sul fisico che non sull'intelletto.
non scaltro
non intuitivo
un po' bigotto
infastidito dal proliferare di specie diverse da quella umana
non tanto per una chiusura ideologica
quanto per la fatica di dover inquadrare nuove realtà quando ha ancora qualche problema ad inquadrare i suoi simili,
suggestionabile,
condizionabile,
ma tanto buono,
pronto a morire pur di salvare la sorella
(che quasi sempre finisce per salvare lui)
sfruttato spesso nella storia in tutta la sua fisicità
dà il meglio di sé
ogni volta che tira fuori quell'espressione ottusa
di chi realizza per ultimo ciò che tutti hanno già capito da tempo.
ottusa e (per me) disarmante!
all'occhio esperto non sarà di certo sfuggito
un piede generoso e materico
che contribuisce a rendere JASON ancor più allettante.

per avere però un quadro più dettagliato
bisognerà allontanarsi dal personaggio
e scandagliare nel passato dell'uomo e dell'attore.
RYAN
australiano doc
sembra abbia imparato prima a surfare che a camminare.
cavalcare l'onda è sempre stato un istinto naturale per lui
e la ricerca continua dell'equilibrio sulla tavola agitata dai flutti
ha cesellato le sue caviglie come nessun altro sport avrebbe potuto fare!
non solo!
il surf l'ha aiutato a sfondare nel mondo dello spettacolo!
i primi ruoli che ottiene si assomigliano tutti per un'ambientazione spiccatamente balneare
e un abbigliamento vacanziero

l'acqua è il suo elemento
e i suoi piedi sembrano trovare nel mare la stessa forza vitale che il vampiro assorbe a contatto con la terra in cui è nato

lontano dall'acqua
qualcosa non funziona...
...non c'è vigore...
...non c'è calore...
...ci sono solo molti pelucchi
eredità di un calzino troppo generoso

la pianta esageratamente larga tuttavia non si nasconde,
si mostra stoica sotto le luci sparate dello studio
e assicura a dita forti e arroganti tutto lo spazio di cui hanno bisogno!
la forma del piede non ha nulla di esile e di raffinato,
richiama piuttosto sensazioni di forza e robustezza
ha un che di campestre, di rurale
ed il merito è di una conformazione non così comune da trovare!
le dita
a cominciare dall'alluce
hanno tutte la stessa lunghezza
fatta eccezione del mignolo
che appare arretrato, quasi nascosto.
una struttura che di certo non slancia
ma che ha origini antiche
e porta il marchio della civiltà romana!

in fondo però non è tanto un problema di luce
quanto di occhio!
basta assoldare un fotografo con una sensibilità diversa
per arrivare a grandi risultati anche lontano dall'acqua!
una luce più dolce e una giusta inquadratura
esaltano un arco pronunciato e un collo alto
con un tripudio di vene a completare il quadro...
...che quasi migliora virando sul seppia!

ancora un letto
ma una mano diversa
per raggiungere il massimo pur vedendo di meno
in una posa rubata al movimento
si esprime tutta l'essenza di un piede corposo, di sostanza,
che appaga gli occhi...
...non potendo appagare altro,
per il momento!

RYAN
chiama JASON,
aspettatemi sul letto,
tutti e due,
non vi muovete,
vi devo dire una cosa!

8 commenti:

ROX ha detto...

bono bono bono... aspetto la scheda su Alcide il mio preferito :-D

crocodile91 ha detto...

Mi fanno impazzire gli uomini ritratti cn jeans e piedi nudi...sn irresistibili. E poi la foto dv è 'ammanettato' alla testiera del letto..beh, mi fa venire la voglia di...sfogare certi stimoli di piacere primordiali. Davvero carino, cm carino lui ke gestisce il blog e ke mi ha risposto nel post precedente. Oltre a jonathan rhys meyers se vuoi ti segnalo anke un certo jay ryan, attore nella serie 'the beauty and the beast' anke se più bello ke bestia. Grazie ancora e complimenti x tt!

feetmeet ha detto...

anche ROX beve TRUE BLOOD!! mi fa molto piacere!
con ALCIDE si toccano i due metri e mezzo di maschio, come darti torto!

ROX ha detto...

si si bevo True Blood da sei anni ormai, invidio molto la Sookie sempre fortunata :-D

Gio Nocio ha detto...

davvero un bel post, e non alludo solo al soggetto, ma soprattutto alla scrittura.

feetmeet ha detto...

grazie GIO!

vitox ha detto...

La scrittura dei post è sempre migliore del soggetto del post stesso. E' ciò che fa la differenza (oltre all'accuratezza nella scelta dei soggetti e delle foto) tra Feetmeet e i recenti tentativi d'imitazione.

feetmeet ha detto...

dovrò cominciare a pubblicare sciarade, cornici concentriche e i casi di pilade, agente in borghese (tutto in chiave feetish!) :)
grazie VITOX, apprezzo molto!
e comunque so' ragazzi, si faranno, troveranno la loro strada!