domenica 11 marzo 2012

MISSING - Massimo Bulla

appetizer

tanto per dar prova
di quanto una mente in pieno sviluppo ormonale
assorba come una spugna e come un elefante conservi
ogni più piccolo dettaglio che la ecciti
io
fino ad oggi
ho cullato nella mia memoria
l'ultimo frammento dello spot del maxicono bigusto motta datato 1994!!

PIÙ GRANDE È, PIÙ VOGLIA C'È
recitava lo slogan appena appena ammiccante al doppio senso
ma i miei occhi erano solo per il primo piano di un sorriso consapevolmente assassino
e una carrellata dall'alto in cui tutto svaniva
tranne i due piedi incorniciati dallo strategico pantalone bianco e adagiati con falsa noncuranza su un (ebbene sì, invidiato) lettino prendisole!

MASSIMO BULLA
agli esordi
era davvero un gran figo.
lo testimonia anche il provino sostenuto per mediaset nel 1996
e di seguito fastidiosamente commentato da un non ancora epurato enrico papi:

con un viso del genere
le probabilità che venisse scartato erano davvero minime
tant'è che
a prescindere dalle doti di attore,
il ragazzotto di busto arsizio
viene incanalato nella fiction all'italiana di basso profilo (pre-garko)
per poi diventare uno dei pilastri di CENTO VETRINE,
soap-opera nazional-popolare di ambientazione sabauda e candidata a concorrere,
senza alcuna speranza di vincere,
contro l'inarrivabile intreccio incestuoso di BEAUTIFUL.

durante il suo più florido periodo lavorativo
ancorché leggermente imbolsito
regala al feet-lover
la tanto agognata statistica
ripagando l'attesa impaziente
con conferme di ben alto livello.
nulla di diverso si poteva immaginare
se non forme maschili e corpose...
...in linea con il personaggio moderatamente fottuto...
...che BULLA si è andato costruendo nel corso degli anni.

oggi però
il talentuoso ragazzo
entra in queste pagine nella rubrica


i nostri tempi
si sa
non sono facili.
nessuno è al riparo dalle alterne vicende della vita.
così
il povero MASSIMO
dopo essere stato incastrato e dopo essersi abbondantemente riprodotto
facendo affidamento sulla fulgida carriera che vedeva di fronte a sé
si è ritrovato senza scritture
senza un ingaggio pubblicitario
senza uno straccio di invito per esprimere la sua opinione in qualche programma televisivo di terz'ordine al posto, che so, di raffaello tonon!

la sua popolarità è scesa
così come il suo potere contrattuale
tanto che dai servizi patinati sui rotocalchi rosa
è finito a fare la guest star in infradito
(brutalmente mozzati dallo spregevole fotografo)...
...al mercatino dell'usato!

a tutt'oggi
sembra aver riposto nel cassetto i panni di attore
per indossare quelli del rappresentante di cosmetici per metà settimana
e di scaricatore di bagagli a malpensa per l'altra metà.

è evidente che a questa ingiustizia si debba porre rimedio.
si dovrà pur concedere a MASSIMO BULLA
una televendita di materassi al posto di mastrota
o qualche settimana da naufrago sull'isola dei famosi al posto di max bertonali!
non si abbatta però
il sempre gostoso BULLA,
la comunity sarà qui ad aspettarlo.
ci sarà sempre un angolo per lui
foss'anche dovesse finire nella rubrica VINTAGE.

se poi
nel frattempo
volesse passare a proporre qualche make-up
gli si concederà tutto il tempo che merita.
si potranno trovare nuove zone da far risaltare
e si sperimenteranno nuovi metodi di applicazione!

si può sempre pensare di accantonare il banale stile acqua-e-sapone.

per una buona causa
un primer
un blush
un correttore
che male possono fare?

2 commenti:

ROX ha detto...

e direi che anche le gambe non sono male... ;-)

Dan ha detto...

A me non dicono nulla, unghie troppo piccole...