sabato 20 ottobre 2012

Jesse Metcalfe VERSUS Josh Henderson

appetizer

non ho seguito il vero DALLAS negli anni ottanta.
forse è per questo che mi sono avvicinato a quello nuovo senza aspettative né pregiudizi.
a dirla tutta
non me ne sarebbe fregato niente neanche di quello nuovo
se non fosse stato per la scelta assennata del cast maschile,
ma tant'è!
per colpa dei due nuovi giovani virgulti sulle cui spalle ora poggia tutto il peso della faida familiare texana
sono finito dentro al ranch di southfork con tutti i camperos!
il colpo di grazia è arrivato dopo i primi minuti del primo episodio
quando ricordi che manco pensavo di avere
sono affiorati insieme all'intramontabile sigla di apertura.

l'esordio in italia è stato un disastro,
colpa dei nostalgici che non hanno retto alla visione in alta definizione di tutte le rughe che Sue Ellen non è riuscita a tirarsi.
il seguito della vicende degli Ewing, probabilmente, bisognerà cercarlo su mediashopping
tra un vaporetto ariete
e una bici ellittica targata Jill Cooper.
fortunatamente io mi sono portato avanti,
mi sono già sciroppato tutti gli episodi qualche mese fa
sfornati freschi freschi dalla TNT,
godendo della immancabile lotta fra il bene e il male,
della svolta ambientalista che si è cercato di dare alla trama,
della tenacia di JR e della sua dentiera a cui pare non si sia ancora abituato.

il feet-lover mosso da un puro intento statistico volga altrove le sue attenzioni,
i dodici episodi scivolano via tra intrecci e colpi bassi
ma senza un benché minino close-up,
nessuno si toglie mai gli stivali, neanche per andare a letto.
i due rampolli sono nemici giurati
sono in competizione fin da quando sono nati
si contendono l'affetto dei padri
l'amore per la stessa ragazza
impossibile però valutarne il vero talento.

per amore della verità,
per fugare ogni dubbio e ridare tranquillità a notti altrimenti rose dall'incertezza,
i due contendenti sono qui chiamati all'ultima sfida,
quella che decreterà il vincitore
colui che potrà schiacciare l'avversario
(e tutti coloro che vorranno mettersi in fila dopo di lui!)


sulla sinistra
per il partito dei buoni
si schiera CHRISTOPHER (JESSE METCALFE)
figlio adottivo di Bobby,
con il padre condivide la decisione di non voler deturpare il ranch per cercare petrolio, rispettando la volontà della nonna putativa e buonanima!
è impegnato ad estrarre combustibile da qualcosa che sia ecologicamente sostenibile,
è in procinto di convolare a ingiuste nozze con una tizia sbucata dal nulla
ma non ha mai dimenticato la sua ex ragazza
figlia della governante
che ovviamente se la fa con l'esponente del partito dei cattivi,
JOHN ROSS (JOSH HENDERSON),
sulla destra, nella foto.
lui è il figlio naturale del sommo JR
e dal padre ha preso tutti i pregi,
sa dissimulare,
ingannare,
doppiogiocare,
trattare con i malviventi venezuelani,
usare gli altri a proprio vantaggio
(soprattutto se sono femmine e ci si può andare a letto).
il suo punto debole è la donna di cui è innamorato,
la stessa figlia della stessa governante di cui sopra,
che, alternativamente, rende felice e fa disperare durante tutta la stagione
così come ci si aspetta da qualsiasi personaggio negativo degno di questo nome.

quanto alle evidenze che qua più interessano
va detto che il cattivo parte col piede sbagliato!
il buono, al di fuori del ruolo, ha avuto finora una carriera più generosa
frequentando prima il giardino e poi la camera da letto di una casalinga disperata e fortunata insieme.
le sue virtù sono già state messe sotto la lente di ingrandimento a suo tempo
e giudicate molto favorevolmente.
non mancano tuttavia degli aggiornamenti che ne confermano la grande levatura.
già guardandolo di spalle
si nota la giusta conformazione del polpaccio, della caviglia e del tallone.
il dorso, per quel poco che si scorge, appare mosso e formato
e ad una prima occhiata non sembra che le aspettative vadano incontro a delusioni!

il piede è semplice
per tutti i gusti
curato
dita a scalare
riesce tuttavia a sfoggiare una buona virilità
grazie alle vene magnanimamente in rilievo

quando si è certi delle proprie qualità
non si teme di sminuirle facendosi fotografare in tenuta anti-libido:
il piede regge, non c'è alcun dubbio
e pure tutto il resto non se la cava affatto male

cosa propone il perfido JOHN ROSS
per sbaragliare il cuginetto dalla faccia buona
e regalare un finale inaspettato, in cui il male vince sul bene, una volta tanto?
poca roba, purtroppo!

una caviglia nuda che sbuca da una mocassa paciotti
come si legge da didascalia
(la presenza di JENSEN ACKLESS non passa inosservata e anzi sarà presto protagonista di un duello di sangue contro il suo supernaturale fratello dal nome ancor più impronunciabile, JARED PADALECKI)

una caviglia più un tallone
che sembrano di tutto rispetto...
...se non fosse per il calzino lasciato a coprire la punta
manco fosse Kledi Kadiu durante la dimostrazione di un passo a due di garrison!

una cipolla un po' al di là del livello di guardia

e una foto finalmente decente
da cui si coglie una dotazione che fa ben sperare...
...ma che è troppo piccola e sfocata per darne conferma

esiste uno scatto però
a bordo piscina
che si candida ad essere la foto della autenticità.
lui è ancora un ragazzino
ed è concentrato come se si preparasse alla gara della vita
dal totale non si vede un granché
ma due sorprendenti zoommate aiutano a capire.
il dettaglio che disturba più degli altri è ben evidente e si può lasciare per ultimo.
non vanno tralasciati tuttavia
un dorso schiacciato e dita lunghe e deboli
che culminano in un alluce all'onda
su cui spicca un'unghia coltivata ad alettone,
talmente cresciuta da far aumentare il piede di una misura!!

con tutte le attenuanti del caso
dalla giovane età
allo scarso materiale a disposizione
si deve tuttavia decretare ancora una volta la sconfitta del cattivo
e il trionfo del buono.

è solo una battaglia,
la guerra è ancora in corso
e gli esiti possono rovesciarsi in ogni momento.
oggi, però,
è CHRISTOPHER che canta vittoria
e con la faccia fintamente disincantata di JESSE METCALFE
gongola in infradito aspettando di riscuotere il suo premio.

AGGIORNAMENTO:
un feet-lover su facebook mi manda un prezioso, gigante contributo!
sulla base dei nuovi elementi, qualcosa viene smentito e molto viene confermato.

si conferma
che JOHN ROSS, nella persona di JOSH HENDERSON, abbia bei piedi;

si smentisce
la presenza di una cipolla ingombrante;

si confermano
le dita deboli e l'alluce all'onda che vira sul viscido;

si conferma
la cultura deprecabile dell'unghia ipertrofica.

date tutte le evidenze
sembra si possa dire con serena certezza
che non già dalla battaglia esce sconfitto il malvagio erede di JR.
il giudizio è dato.
l'appello non serve.
la guerra è vinta da CRISTOPHER/JESSE!

5 commenti:

ROX ha detto...

JESSE METCALFE per me ha i piedi perfetti ;-)

Gio Nocio ha detto...

ho di molto apprezzato l'invenzione linguistica della "tenuta antilibido" chiedo licenza di utilizzarla a mia volta.

Gio Nocio ha detto...

un JESSE METCALFE anche per me, liscio on the rocks.

feetmeet ha detto...

ne hai facoltà!!

tenten ha detto...

allora questo duello Jensen/Jared? Siamo tutti in trepida attesa..
p.s. Buone feste :-)